ERIFO200x200

ERIFO è un VET provider accreditato, autorizzato dalla Regione Lazio (decisione B06642 del 25/09/2012) e di recente ha ottenuto l’accreditamento come Ente erogatore di servizi di orientamento professionale, di consulenza e informazione professionale. È anche accreditato presso il MIUR per la formazione del personale scolastico, sia di tipo tradizionale che a distanza.

L’obiettivo di ERIFO è contribuire al rafforzamento del sistema VET a livello locale, nazionale ed Europeo per assicurare lo sviluppo del capitale umano e per rispondere ai sempre crescenti bisogni del mercato del lavoro.

ERIFO eroga corsi VET per occupati e non, professionisti ed insegnanti, sia in presenza che i modalità e-learning; inoltre, al momento fornisce servizi di assistenza qualificata per l’accesso ai finanziamenti nazionali e comunitari ad organizzazioni del proprio network.

ERIFO ha partecipato a numerosi progetti Europei ed ha ottenuto finanziamenti per 10 progetti multilaterali LLP. Dal 2005 ha realizzato oltre 100 attività di mobilità in uscita e gestito 40 mobilità in servizio.

regione_toscana_140774

La Regione Toscana (Direzione Istruzione e Formazione) rappresenta l'Autorità di gestione (AdG) dei Programmi operativi regionali finanziati con il FSE e, in tale ambito, svolge le attività previste dai regolamenti dell'Unione riguardo alla programmazione, progettazione, gestione, monitoraggio, valutazione e controllo delle risorse del Fondo e dei relativi cofinanziamenti. Assicura l'unitarietà di azione e il coordinamento delle attività svolte dagli Organismi Intermedi e dalle altre strutture incaricate di svolgere attività cofinanziate dalla programmazione FSE per conto dell'AdG. Promuove e definisce progetti europei di settore. Assicura il raccordo con la programmazione e attuazione di altri strumenti di finanziamento europei e con enti e organismi europei, nazionali e locali, anche al fine di promuovere e attuare l'utilizzo integrato dei fondi dell’Unione. Coordina e promuove le attività per la realizzazione di un sistema formativo integrato che, valorizzando l'autonomia dei soggetti coinvolti (istituzioni scolastiche, università, organismi di formazione professionale accreditati) sia in grado di favorire il riconoscimento reciproco delle competenze acquisite ai fini della mobilità interna al sistema, nella prospettiva dell'orientamento e dell'apprendimento per tutto l'arco della vita. Partecipa, con la direzione Lavoro, alla definizione degli indirizzi e della progettazione delle politiche attive per il lavoro (APL) nei settori di competenza. La Direzione Istruzione e Formazione gestisce e coordina le attività per l’implementazione del Repertorio Regionale delle Figure Professionali (RRFP) - http://bit.ly/2eLUrSD

logo-terre-di-siena-lab

Come società in house della Provincia di Siena, Terre di Siena Lab, nata nel Febbraio 2016, offre servizi di aria vasta, sviluppa progetti, asseconda le linee di sviluppo in ottica integrata con lo sguardo d’insieme sulle Terre di Siena. Fra i vari servizi e attività, TSL fornisce ai soci (35 comuni della Provincia di Siena) il supporto tecnico necessario per affrontare bandi, progetti, e gestire il cambiamento in atto.

 

  • Informazione, formazione, orientamento e assistenza fund raising
  • Gestione immobili pubblici per incubazione d'impresa
  • Organizzazione di eventi di valorizzazione e promozione del territorio
  • Progettazione e attuazione di interventi di sviluppo locale

 

TSL collabora con l’ ”Osservatorio Provinciale dei Rifiuti” (http://www.apea.siena.it/site/osservatorio-rifiuti.asp) per la pubblicazione del rapporto annuale sui rifiuti (http://www.apea.siena.it/site/atto.asp?id=20-Rapporto+Rifiuti+2012 ) e con la società “Siena Ambiente” nell’organizzazione dei servizi per la raccolta e gestione dei rifiuti a livello locale fra cui i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)

logo_regione_positivo

La Direzione regionale formazione, ricerca e innovazione, scuola e universita', diritto allo studio della Regione Lazio organizza e rende operativi programmi per l'investimento sul capitale umano per garantire l'acquisizione delle competenze di cittadinanza necessarie per accedere al mondo del lavoro e partecipare attivamente alla vita collettiva. Rappresenta l'Autorità di gestione dei Programmi operativi regionali finanziati con il FSE e, in tale ambito, svolge le attività previste dai regolamenti comunitari riguardo alla programmazione, progettazione, gestione, monitoraggio, valutazione e controllo delle risorse del Fondo e dei relativi cofinanziamenti. Opera, in qualità di Struttura Regionale Attuatrice, in materia di ricerca e innovazione relativamente alla programmazione, progettazione, monitoraggio e valutazione dei risultati dei Programmi Operativi Regionali finanziati con il FSE e, più in generale, in relazione agli obiettivi di propria competenza, del Programma strategico regionale per la ricerca, l'innovazione ed il trasferimento tecnologico. Assicura il raccordo con altri strumenti comunitari e con enti e organismi europei, nazionali e locali, anche al fine di promuovere e attuare l'utilizzo integrato dei fondi strutturali. Coordina e promuove le attività per la realizzazione di:

  • un sistema formativo integrato che, valorizzando l'autonomia dei soggetti coinvolti (istituzioni scolastiche, università, organismi di formazione professionale accreditati ) sia in grado di favorire il riconoscimento reciproco delle competenze acquisite ai fini della mobilità interna al sistema, nella prospettiva dell'orientamento e dell'apprendimento per tutto l'arco della vita;
  • un sistema di diritto allo studio universitario che, attraverso interventi di riorganizzazione legislativa e di rigorosa revisione della spesa, pone maggiore attenzione alla componente studentesca che rivestirà il ruolo di proposta e di controllo di qualità dei servizi;
  • la cabina di regia regionale per la definizione di piani annuali di istruzione e formazione;
  • un sistema integrato di cooperazione tra le strutture regionali (istruzione, formazione professionale, lavoro, servizi sociali, lavori pubblici, sanità, trasporti) al fine di individuare le priorità e progettare interventi coordinati;
  • un'offerta formativa continua rivolta sia a tutti i cittadini che hanno la necessità di costruire e/o migliorare il proprio background che alle risorse umane delle imprese che necessitano di migliorare ed accrescere la propria competitività;
  • lo sviluppo della ricerca e delle reti di conoscenza e l'offerta di R&S da parte delle università e dei centri di ricerca;
  • l'ampliamento delle reti di cooperazione con organismi ed istituzioni dei Paesi europei e extraeuropei per promuovere la mobilità transnazionale, la ricerca, l'innovazione e la cooperazione supporto dell'istruzione, della formazione e dell'occupabilità;
  • il net Porta Futuro quale "motore" centrale per la diffusione dei dati e di opportunità, nonché moduli di formazione a distanza (assistenza alla redazione del curriculum vitae, preparazione ai colloqui di lavoro e seminari motivazionali, moduli sperimentali e nuovi spazi rivolti alle imprese, come la consulenza per la predisposizione delle domande di partecipazione ai bandi pubblici);
  • l'alta formazione per preparare i giovani e gli adulti alle nuove professioni del futuro attraverso la realizzazione di strutture specialistiche;
  • la diffusione di esperienze formative con il coinvolgimento delle università, dei centri di ricerca, per la produzione di innovazione, e permettere l'incontro tra giovani, studenti e neolaureati provenienti da differenti ambiti accademici e il mondo imprenditoriale.